Spesso nella musica coloro che organizzano i concerti diventano per me e Fabrizio amici.
Non sempre ci si vede ma la stima e l’amicizia restano profonde anche a grande distanza.
Questa foto con Franco Mazzotti (che insieme a Maurizio con l’ADMR ci hanno fatto ascoltare tanta e tanta musica), l’abbiamo fatta tempo fa, ma sembra ieri. Malato da tempo, eravamo andati a trovarlo per rincuorarlo e fargli coraggio. Io mi ero seduta accanto a lui e gli avevo detto: “Franco dovresti scrivere un libro su tutto ciò che avete fatto in questi anni”.
E poi da quel giorno gli scrivevo spesso per sapere come
andava lo scritto.
Ci aveva portato nel suo regno: i vinili, i cds, i libri tutto il suo amore per la musica. Un santuario direi. La passione per gli Allman Brothers e tutti gli altri.
Il giorno dopo io e Fabrizio andammo a Montreaux dove Fabrizio avrebbe suonato con i Blind Boys of Alabama.
Con loro suonava il nostro amico, Peter Levin il tastierista di Gregg Allman così gli feci fare una foto per Franco e gli chiedi se mi poteva scrivere due righe per salutarlo.
Peter non scrisse due righe ma bensì gli scrisse una lettera bellissima piena di amore.
Io la settimana successiva misi su un foglio bianco la prima pagina del futuro libro che gli avevo consigliato di scrivere. Per dargli forza e coraggio. Gli mandai tutto con whatsapp e lui ne fu felice. E ci sentivamo, gli mandavo foto ecc…
Un giorno andai a prendere Fabrizio all’aeroporto di ritorno da un tour in Canada.
Entrai a Linate agli arrivi e vidi una persona che camminava con un po’ di fatica uguale dico uguale a Franco. Vado e gli dico: “Franco che ci fai qui?” Ero così felice nel vederlo.
Pensavo fosse all’aeroporto di ritorno da qualche visita in attesa di qualcuno.
Ci siamo messi a parlare per un bel po’. Poi ad un certo punto gli dissi: “Scusa ma tu sei Franco vero?”. E lui rispose “No, io mi chiamo Vincenzo”.
Al che mi sono scusata e gli ho detto “Beh piacere Vincenzo di averla conosciuta”.
Che storia… anche se non era lui credo sia quello il modo in cui lo voglio ricordare. Con il suo immancabile sorriso. Dicono che nella vita succedono cose strane e quella è stata davvero strana. Gliel’ho pure raccontata.
Angela Megassini

#angelamegassini

@angelamegassini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.