LA POLENTA GIALLO SOLE
Non sono una grande cuoca. Cioè lo sono ma non cucino più tanto perché non mangio più molti alimenti. Ogni tanto cucino la polenta, specialmente in questo periodo. Mi ricorda tanto casa mia. Ormai ci sono tipi di polenta pronte davvero in cinque minuti. Si fa senza faticare. E riesce sempre. Ricordo mamma quando me la faceva: quanto doveva girare quel cucchiaio di legno. Altroché cinque minuti. Ci voleva più di mezz’ora. Spesso mi chiedeva di aiutarla. E io, piccola bambina, che fatica facevo per non farla “attaccare”.
Il braccio quasi non lo sentivo più. Allora lei mi veniva in aiuto, con il suo sorriso e la sua incredibile pazienza; prendeva il cucchiaio e faceva diventare quella polenta oro! La metteva in una grande terrina e quando la tagliava sembravano lingotti d’oro tanto era perfetta. Così ogni volta che la preparo, nel mescolarla, mi ricordo di lei e penso a tutta quella fatica che avrà messo nel farci tutte quelle polente giallo sole.
Angela Megassini

#angelamegassini

@angelamegassini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.